L’Inps, con circolare n. 57 del 29 marzo 2016, ha fornito indicazioni per l’accesso, da parte dei datori di lavoro che assumono lavoratori a tempo indeterminato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2016, all’esonero contributivo biennale, previsto dalla Legge n. 208/15 (Legge di Stabilità 2016). L’agevolazione, è rivolta all’assunzione di lavoratori che, nei sei mesi precedenti, risultino privi di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, e l’esonero dal versamento è pari al 40% dei contributi previdenziali complessivi a carico del datore di lavoro per un biennio decorrente dalla data di assunzione del lavoratore, nella misura massima di 3.250 euro annui. L’esonero contributivo riguarda tutti i rapporti di lavoro a tempo indeterminato, sia nuove assunzioni che trasformazioni, anche part-time, con l’eccezione dei contratti di apprendistato.

Esonero contributivo per le nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato effettuate nel corso dell’anno 2016 ai sensi dell’art. 1, commi 178 e seguenti, della Legge 28 dicembre 2015, n. 208. Istruzioni contabili. Variazioni al piano dei conti.