La Commissione centrale di coordinamento dell’attività di vigilanza ha predisposto il Documento di programmazione dell’attività’ di vigilanza per l’anno 2016. Le iniziative che saranno adottate tenderanno a migliorare ulteriormente l’impostazione delle politiche ispettive, basandone l’efficacia sull’esame delle anomalie desumibili anche a livello territoriale. In particolare, l’attività di vigilanza sarà indirizzata sulle seguenti direttrici: arginare il ricorso all’occupazione di lavoratori in nero, mediante controlli mirati basati su una preventiva azione di intelligence; indebita percezione dell’esonero triennale contributivo per i lavoratori subordinati; verifica del corretto utilizzo del voucher; regolarità dei contratti di collaborazioni coordinate e continuative, partite IVA e corretta qualificazione del rapporto di lavoro.

Documento di programmazione della vigilanza per il 2016

Programmazione attività di vigilanza 2016

Documento di programmazione dell attività dì vigilanza per l’anno 2016