La Commissione centrale di coordinamento dell’attività di vigilanza ha divulgato i risultati dell’attività svolta dai vari organismi ispettivi nel 2015. Dalle tabelle riassuntive diffuse, emerge, che nel predetto anno sono state ispezionate 206.080 aziende (-7% rispetto al 2014). Nel corso degli accessi sono stati individuati 182.523 lavoratori irregolari (+0,5% rispetto al 2014) e 64.775 lavoratori totalmente in nero. Per quanto riguarda l’incidenza del lavoro irregolare per settore, la maggiore concentrazione si registra nell’edilizia (64% delle aziende ispezionate), nell’industria (62%), nel settore Terziario (59%) e in agricoltura (54%).

Rapporto annuale dell’attività di vigilanza in merito di lavoro e legislazione anno 2015